tempo-per-te

Le mamme, se non ci fossero bisognerebbe inventarle, vero?! L’essere mamma sembra esser diventato una corsa continua, e pare che se non corri quanto dicono “loro”, come dicono loro, allora sei sbagliata. Eh no, cara mamma all’ascolto, devi trovare tempo per te, per i tuoi svaghi, per una doccia, anche se lo desideri, per non fare semplicemente nulla.

Da mamma, ma anche da professionista che affianca le donne da tanti anni (scopri chi sono), non posso che esortarti a ritagliarti i tuoi spazi, che per quanto piccoli, contribuiranno non solo al tuo benessere, ma anche a quello di tutta la famiglia.

Il tempo per te non è uno spreco

Pensi sempre a tutti, pensi che tu debba tenere le fila di tutto, quando invece la famiglia dovrebbe essere un lavoro di squadra (lavoro di squadra ed equilibrio in famiglia, giusto?). Consideri il tempo per te quasi uno spreco: “avrei potuto fare altro per…”, ma la verità è che se non ti ritagli dello spazio tutto il tuo ecosistema subirà dei contraccolpi. Magari piccoli, ma continui, e piano piano tutto ciò potrebbe tradursi in disagio.

Il famoso prevenire è meglio che curare vale anche in questo caso, e si, cara mamma, vale anche per te.

Il tempo per te non è un dettaglio

Il tempo che riservi a te stessa non dovrebbe essere un dettaglio nella tua vita, ma parte integrante di essa. So che la maternità ti assorbe tantissimo, e so che è come immergersi in una bolla emozionale davvero potente. Di fatti, che tu sia mamma che lavora, o meno, fai un lavoro continuo e costante.

tempo-per-te-stessa-mamma

Il problema è che tra le tante cose da fare, spesso seppelliamo noi stesse dopo una lista infinita di incombenze. La vita stessa di oggi è una corsa continua, e hai sempre la sensazione di doverlo fare, di dover correre anche quando dovresti fermarti.

Il tempo per te non è una rinuncia

Se vivi nella convinzione che togliere tempo a te stessa sia un vantaggio ti stai ingannando da sola: si tratta di rinuncia e privazione. Il vantaggio apparente e iniziale, di avere la sensazione di poter fare più cose, ti porterà allo sfinimento. Sia esso emotivo o fisico poco cambia.

L’idea di amarsi ci fa tanta paura, eppure, se ci pensi bene, amare te stessa non vuol dire non amare glia altri, anzi, vuol dire essere libera di farlo in maniera ancora più consapevole.

5 Consigli per avere più tempo per te!

1 Delega

Iniziamo subito da una nota dolente: vuoi fare tutto tu? In fondo pensi che come gestisci tu le cose in famiglia (con tutto l’amore per il compagno/a o nonni) non possa farlo nessuno come te? Intanto tranquilla, qui come sempre nessun giudizio, ci caschiamo tutte prima o poi. Quello che conta è ristabilire equilibrio e armonia.

Un carico mentale eccessivo non fa bene a te e a nessun membro della tua famiglia. Parti dall’idea di cedere piccole parti, piccoli pezzi di cui adesso ti occupi solo tu tipo:

mamma-stress
  • bagnetto bambini;
  • preparazione pasti;
  • messa a letto.

Piccoli step, a piccoli passi. In fondo ti serve respirare un po’ di più, ma se l’idea di delegare delle attività ti spaventa tanto, inizia da cambiamenti piccoli. Per te saranno comunque importanti per fare una doccia in santa pace, o la spesa, o magari leggere un libro, o uscire con gli amici o con il tuo partner.

2 Prevedilo

“Si dai, qualche volta lo farò; prima o poi ci vediamo per il caffè; un giorno ti chiamo”. Tutti modi di procrastinare il tuo tempo personale, tutti modi per non affrontare realmente la situazione.

Vuoi del tempo per te? Anzi, la domanda da fare è: “vuoi davvero del tempo per te?”. Allora devi:

  • metterlo in agenda;
  • prevederlo;
  • decidere a priori il quando, quanto e come.

3 Condividi

Hai difficoltà? Inizia a condividerle con le perone che hai accanto e che ti amano. E poi chiedi un aiuto esterno se lo necessiti, ci sono tanti professionisti preparati pronti a supportarti per varie necessità.

gestione-tempo-mamme

4 Routine

Metti il tempo per te nella tua vita, nella tua settimana, nella tua giornata. Fallo diventare parte integrante e irrinunciabile della tua routine quotidiana. Chi lo dice che una mamma non possa prendersi del tempo? Se allatti puoi tranquillamente organizzarti anche per qualche ora (come allattare fuori casa), e anche se lavori fuori casa non devi sentirti in colpa se hai bisogno di tempo per te.

5 Proteggilo

Proteggi i tuoi spazi ed abbine cura: sono importanti per te ma anche per gli altri. Se tu sei più serena tutto andrà meglio anche a casa, non saranno certo quello “ore d’aria” a far vacillare il vostro equilibrio, non credi?!

Cosa comunichi ai tuoi bambini?

Cosa pensi di comunicare ai tuoi bambini se mostri loro solo un mondo fatto di rinunce? Amarti e prenderti tempo per te è un modo per insegnare loro:

  • ad amarsi sempre e comunque;
  • a rispettare i propri tempi e quelli degli altri;
  • a mettere confini quando serve;
  • a rispettare il tuo lavoro a casa e fuori.

Vantaggi di prendere del tempo per te stessa

Sai che ci sono tantissimi vantaggi che vedi solo quando inizi a fare tuo il cambiamento (se hai bisogno di lavorare sui tuoi obiettivi corri a scoprire come ti aiuto con i miei percorsi di parent coaching)?

vantaggi-tempo-per-te

Ad esempio:

  1. sarai più serena e non devo certo dirti che ne gioveranno tutti, bimbi in primis;
  2. riuscirai a goderti meglio i momenti insieme;
  3. avrai maggiore pazienza;
  4. sarai predisposta ad un ascolto attivo;
  5. ti sentirai più carica per affrontare la giornata.

E scommetto che questo sarà solo l’inizio!

Te lo meriti!

Insomma, te lo meriti! E i tuoi bambini meritano una mamma felice e soddisfatta. Che non vuol dire non sarai più stanca, ma semplicemente che respirerai e ti concederai dei momenti di “altro”.

Quando ho creato Accademia Mamma, ho pensato proprio a questo, ad un modo di supportare concretamente le mamme con informazioni attendibili, professionisti qualificati e tanto confronto attivo, il tutto nell’ottica di prendersi cura degli altri e anche di noi stesse (entra subito in Accademia Mamma).

Non è attraverso la rinuncia che sei una mamma migliore, ma solo e sempre attraverso l’amore ( e quello ne hai da vendere!).

Torna su