Sono incinta, devo smettere di allattare?

allattare-incinta

Un nuovo capitolo nella tua vita è iniziato: hai scoperto di essere incinta! Un momento di gioia e di immensa felicità, accompagnato però da nuove domande e preoccupazioni, soprattutto se stai già allattando il tuo bambino. Posso continuare ad allattarlo mentre aspetto il nuovo bebè? Devo smettere di allattare in gravidanza?

La risposta breve è no. Non è necessario smettere di allattare il tuo bambino solo perché sei incinta. Allattare durante la gravidanza è una scelta sicura e naturale per la maggior parte delle donne e dei loro bambini. 

Il tuo corpo è straordinariamente capace di adattarsi e provvedere alle esigenze di entrambi, garantendo il nutrimento necessario sia al feto in crescita che al piccolo già nato.

In questo articolo, esploreremo insieme il complesso tema dell’allattamento in gravidanza, sfatando i miti più comuni e fornendo informazioni basate su evidenze scientifiche per aiutarti a prendere la decisione migliore per te e il tuo bambino.

Continua a leggere per scoprire tutto ciò che devi sapere!

Smettere di allattare in gravidanza: sfatiamo i luoghi comuni 

Nel mondo dell’allattamento al seno, soprattutto quando si parla di gravidanza, si diffondono spesso informazioni errate o incomplete. Credenze popolari, luoghi comuni o semplici sentito dire da amiche e conoscenti possono influenzare le esperienze di molte donne. E non sempre positivamente. 

Vediamo di fare chiarezza e superare insieme questi luoghi comuni partendo dalla domanda: posso rimanere incinta mentre allatto? 

Puoi concepire mentre allatti! 

L’allattamento al seno come anticoncezionale infallibile è un falso mito tra i più tenaci. È importante sottolineare che, sebbene l’allattamento possa effettivamente ridurre temporaneamente la fertilità, non rappresenta un metodo contraccettivo sicuro al 100%.

E ti spiego brevemente il motivo: 

  • Amenorrea lattazionale: questo fenomeno, caratterizzato dall’assenza di mestruazioni durante l’allattamento, è dovuto a un particolare equilibrio ormonale che può inibire l’ovulazione. Tuttavia, non si tratta di una garanzia assoluta e la sua durata non coincide con l’intero periodo dell’allattamento.
  • Variabilità individuale: ogni donna è diversa e il ritorno del ciclo mestruale e l’ovulazione può avvenire in maniera variabile, anche prima del completo svezzamento del bambino.
  • Fattori esterni: stress, alimentazione, riposo notturno possono influenzare il ritorno del ciclo mestruale e della fertilità.

Pertanto, è possibile rimanere incinta anche mentre si allatta ma torniamo alla domanda iniziale e vediamo in maniera approfondita se è necessario smettere di allattare, di fronte alle due lineette rosse del test di gravidanza. 

Pericoloso o sicuro?

Un altro luogo comune è che l’allattamento al seno durante la gravidanza possa causare complicazioni, come il travaglio prematuro. Per la maggior parte delle donne, allattare durante la gravidanza è sicuro. Quindi tendenzialmente smettere di allattare in gravidanza non è necessario (con le dovute eccezioni).

Il corpo femminile è straordinario per la sua capacità di adattamento: può contemporaneamente produrre latte per il bambino già nato e nutrire adeguatamente il feto in crescita. Questo significa che il corpo può bilanciare le esigenze di entrambi i bambini, fornendo loro i nutrienti necessari.

Tuttavia, ci sono situazioni specifiche in cui potrebbe essere consigliabile consultare il proprio medico, il quale avrà modo di valutare il singolo caso in base alla personale storia clinica:

–  Gravidanza a rischio: una storia di travaglio prematuro, emorragie o altre complicazioni passate appare essenziale una valutazione accurata dei rischi;

–  Disagio fisico: alcune donne possono sperimentare dolore ai capezzoli o affaticamento. In questi casi, una consulente per l’allattamento o un medico possono offrire soluzioni per rendere l’allattamento più confortevole.

–  Calo di peso del bambino: se il tuo bambino non sta crescendo come dovrebbe, potrebbe essere necessario valutare la quantità e la qualità del latte che sta ricevendo.

È fondamentale monitorare costantemente il proprio stato di salute e discutere qualsiasi preoccupazione con un professionista sanitario. I regolari controlli prenatali aiutano a garantire che tutto proceda normalmente, fornendo un’opportunità per discutere eventuali dubbi riguardanti l’allattamento durante la gravidanza.

È vero che allattare mentre sei incinta priva il bambino di nutrienti?

Molte credenze errate suggeriscono che allattare durante una gravidanza possa danneggiare il bambino allattato, sottraendo nutrienti essenziali al suo sviluppo. In realtà, la scienza dimostra che l’allattamento al seno in gravidanza è sicuro e vanta numerosi benefici per mamma e bambino.

Sai qual è il segreto? Tutto sta nell’alimentazione ricca di vitamine, minerali e proteine. Il nostro corpo è in grado di sostenere sia la produzione di latte materno che la crescita del feto a patto che assumiamo cibi nutrienti per mantenere i nostri livelli di energia per fornire tutto ciò che è necessario per  entrambi i bambini.

allattare-in-gravidanza

E’ stato appurato nel corso degli anni che il latte materno si adatta cambiando durante la gravidanza, arricchendosi di anticorpi e altri nutrienti preziosi. Questo cambiamento può assumere spesso una consistenza e un sapore più simili al colostro, il primo latte prodotto dopo il parto. Cambiamenti che seppur possano influenzare il gusto del latte, non ne diminuiscono i benefici per il bambino anzi, lo rendono ancora più ricco di elementi essenziali per il suo sviluppo.

Esattamente cosa aspettarsi se stai allattando mentre scopri di essere in dolce attesa? Ecco una breve lista: 

  • Maggiore concentrazione di anticorpi: il latte materno diventa più ricco di cellule immunitarie, offrendo una protezione ancora maggiore al bambino.
  • Modifiche del gusto: il sapore del latte può subire lievi variazioni, non sempre gradite da tutti i bambini.
  • Cambiamento della consistenza: il latte potrebbe diventare più denso e cremoso, simile al colostro.

I cambiamenti di sapore e consistenza del latte possono, inoltre, portare a uno svezzamento naturale spontaneo da parte di alcuni bambini ma la maggior parte dei più piccoli continua a nutrirsi felicemente senza problemi. 

Allattare in gravidanza: una scelta informata e serena

Capisco perfettamente le tue emozioni, mamma. Le domande e le preoccupazioni che sorgono quando si scopre di essere incinta mentre si allatta sono tante e legittime. Voglio però rassicurarti: allattare al seno durante la gravidanza è una scelta sicura, naturale e vantaggiosa per te e per i tuoi bambini.

Con una dieta sana e completa, il supporto di una consulente per l’allattamento qualificata e una comunicazione aperta con il tuo medico, puoi continuare ad allattare sia durante la gestazione che dopo il parto. Ricorda, la decisione di proseguire o iniziare lo svezzamento spetta solo a te, dopo aver valutato tutti i fattori coinvolti e aver acquisito la consapevolezza necessaria.

Non esiste una risposta univoca alla domanda se allattare o meno in gravidanza. La scelta migliore dipende da una valutazione individuale che tenga conto di diversi fattori, tra cui:

  • Le tue condizioni di salute: consulta il tuo medico per un’analisi approfondita e personalizzata.
  • Le tue esigenze e preferenze: ascolta il tuo corpo e decidi cosa ti fa sentire più a tuo agio.
  • Le caratteristiche del tuo bambino: osserva il suo comportamento e il suo ritmo di crescita.

Affidarti a una consulente per l’allattamento qualificata è fondamentale per ricevere consigli personalizzati e un supporto concreto durante questo periodo delicato. Un’esperta saprà guidarti nelle diverse fasi dell’allattamento in gravidanza, fornendoti informazioni utili e soluzioni ad eventuali problematiche.

Ascoltare il tuo corpo e le tue esigenze è essenziale per prendere una decisione consapevole e serena. Non aver paura di chiedere aiuto e di confrontarti con altre mamme che stanno vivendo la tua stessa esperienza.

Ricorda, non sei sola! Affrontare la gravidanza e l’allattamento può essere impegnativo, ma numerose risorse e persone sono a tua disposizione per offrirti sostegno e guida.

Scegli la strada che senti più adatta a te e vivi la tua gravidanza con serenità e gioia, nutrendo i tuoi bambini con il dono prezioso del latte materno, ti aspetto anche su Instagram!

Scroll to Top