Lanolina, olio, creme magiche…come si prepara il capezzolo per non avere dolore e ragadi durante l’allattamento?


allattamento-mamma20180607011746_e95bb2982f80febd7616835e7f0b2c7420180607011746_d160bbff73e216d6caeb94044839df53.jpg

L’allattamento non sempre è facile e immediato e tante mamme che ci tengono ad allattare i propri bambini, spesso si chiedono cosa possono già fare per preparare il seno durante la gravidanza.

Partiamo dal presupposto che tutti i seni sono diversi da donna a donna e spesso un seno stesso è diverso dall’altro.

Quando si parla di allattamento ci si concentra spesso sul capezzolo, pensando che l’attacco al seno del bambino possa dipende da quello, ma in realtà un attacco corretto prende in considerazione molto di più. Oltre al capezzolo è interessante anche l’areola e parte della mammella. 

Questo per dire che in realtà la conformazione del capezzolo poco centra con il corretto attacco al seno del bambino.

Altrettanto vero è che un capezzolo introflesso o poco sporgente potrebbe creare delle difficoltà a un neonato ancora inesperto nell’arte dell’allattamento, questo perchè il capezzolo deve raggiungere un punto preciso del palato per stimolare il riflesso di deglutizione nel bambino. In una situazione di capezzolo poco sporgente o introflesso questo a volte non è immediato e si potrebbe dover temporeggiare con l’uso dei paracapezzoli, ma è importante provare ripetute volte e in diverse posizioni prima di proporre l’uso di questo ausilio, che a tutti gli effetti è un interferente dell’allattamento e va rimosso il prima possibile.


allattamentoBIG.jpg

Quello che si può fare in gravidanza in realtà non è molto. Le mamme si preoccupano di possibili ragadi, lesioni e dolore durante l’allattamento.

La verità è che un buon attacco al seno non presuppone nessun dolore e nessuna lesione. La pelle del capezzolo non è fragile carta velina ma una superficie predisposta proprio a questo scopo, quindi a nulla serve spalmare creme idratanti, oli o lanolina per preparare il seno all’allattamento.

L’unica cosa che farà davvero la differenza è una sana è corretta informazione su come allattare, quindi mamme vi esorto a non avere paura di attaccare i vostri bambini perchè se riuscirete ad avere tutte le informazioni necessarie prima della nascita allora non avrete nessun problema!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su