cibi-da-evitare

Cosa posso mangiare quando allatto?

All’inizio dell’allattamento noi mamme proprio non ci facciamo mancare niente in quanto a dubbi, anche perché tante volte, sono le persone che ci stanno vicino (spesso senza volerlo), che generano ansie e paure. Così, quando ci incontriamo per il percorso di consulenze online, una delle domande che mi viene posta riguarda la nostra alimentazione: quali sono i cibi da evitare in allattamento, e perché? Ma soprattutto esistono davvero? Ti anticipo già che la risposta è No, un grosso no, perché in allattamento puoi mangiare tutto, ed ora ti spiego perché non esistono alimenti da evitare, ma solo buone abitudini.

Non ti nascondo che capisco sia difficile orientarsi nel marasma di informazioni di frequente contrastanti che abbiamo a disposizione, quindi, come prima cosa, in caso di dubbi, la soluzione migliore è quella di rivolgersi a professionisti del settore (in questo caso consulenti allattamento).

I cibi da evitare in allattamento non sono da evitare

Per tanto tempo abbiamo sentito parlare di questi fantomatici cibi da evitare in allattamento, alcuni farebbero venire le coliche ai bambini, altri potrebbero addirittura incidere sulla quantità di latte… insomma, è arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza!

Posto che il momento dell’allattamento è una condizione fisiologica della donna che ha dato alla luce dei bambini, la prima cosa che devi pensare, quindi, è che allattare non è certo una malattia. La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, ribadisce più volte anche quanto sia importante che il latte resti l’alimento principale dei bambini fino all’anno, e che si debba tranquillamente continuare ad allattare fino a quando mamma e bimbi lo desiderano (quindi ben oltre l’anno).

Ora, secondo te, davvero ste donne che allattano per lunghi periodi, magari più bambini a poca distanza o fanno allattamento in tandem, devono evitare degli alimenti, magari privandosi anche di sostanze nutritive importanti?

Ebbene no, stai tranquilla e mangia tutto. Piuttosto, un piccolo accorgimento, soprattutto i primi mesi, tieni sempre l’acqua a portata di mano mentre allatti. Infatti, nel momento in cui il bambino si attacca al seno, parte il riflesso involontario della sete. È il nostro corpo che fa si che introduciamo abbastanza acqua per produrre latte e sentirci in forze.

cibi-da-evitare-in-allattamento

Allora devo mangiare di più se allatto?

Dirti che non devi evitare dei cibi in particolare se allatti, non vuol dire però nemmeno che devi mangiare di più. Scommetto che ti è già capitato, per via diretta o indiretta, sentire qualcuno dire che se allatti devi mangiare il doppio. Eh, no anche questo non è vero, ed è un’affermazione che non ha nessun fondamento scientifico.

La natura pensa a tutto anche a questo, tanto che anche nelle parti più povere del mondo, in cui le donne non assumono tutti i nutrimenti di cui i loro organismi necessitano, riescono ad allattare senza problemi. Quindi, a prescindere da quello che mangerai in allattamento, la produzione e anche la qualità stessa del latte, non subiranno alterazioni (salvo per motivi diversi, non imputabili al cibo).

Il sapore del latte materno viene alterato dalla mia alimentazione?

L’unico motivo, per cui potresti decidere di evitare dei cibi in allattamento riguarda il sapore del latte. La natura ha fatto in modo che i bambini possano iniziare a distinguere anche i sapori degli alimenti, ecco perché con alcuni più che con altri, il sapore del latte potrebbe variare e magari i piccoli potrebbero non gradire.

Solitamente succede con broccoli e cavolfiori, spezie o cibi piccanti, ma anche con aglio e cipolla e in generale con gli alimenti dai sapori che possiamo definire “forti”. Ma attenzione, non diamo già per scontato che i nostri bimbi non apprezzino la variazione di gusto del latte, perché, se è vero che ad alcuni potrebbe dar fastidio ad altri no. Pertanto, prima di optare per un’esclusione, meglio provare.

I cibi considerati allergizzanti (se non sei appunto allergica) non vanno assolutamente evitati, anzi, sarebbe bene introdurli proprio attraverso il latte materno.

Le coliche sono provocate da quello che mangio?

Per quanto riguarda il legame tra cibi assunti dalla mamma e colichette, non c’è assolutamente nessun legame. Le coliche gassose dei neonati si presentano solitamente i primi mesi, e non è ancora chiaro quali siano i fattori scatenanti, quel che è certo è che non è legato a ciò che mangia la mamma in allattamento (un buon modo per affrontare questi dolori resta il babywearing, corri a scoprire il mio corso babywearing per tutti).

Cosa evitare davvero in allattamento?

Puoi concederti un bicchiere di vino, ma quello che dovresti evitare davvero è il consumo di alcolici (ripeto nella giusta misura un po’ te lo puoi concedere) e il consumo eccessivo di caffeina, che si passano attraverso il latte materno.

Buon appetito!

Pronta a mangiare? Ti ricordo anche che, così come non ci sono cibi da evitare non ci sono nemmeno alimenti miracolosi che “fanno latte”, conosco mamme che sono andate avanti per mesi a forza di brodini, anche no. Del resto si dice che anche la birra fa latte, ma come abbiamo appena visto, gli alcolici vanno presi con la giusta misura.

I consigli che solitamente condivido con le mie mamme, sono quelli che darei anche a chi non sta allattando:

allattamento-cibo
Cosa mangiare se allatti?
  • dieta variegata;
  • frutta e verdura di stagione;
  • se riesci a km zero tanto meglio;
  • bilanciare proteine e carboidrati;
  • variare anche i cereali.

Insomma, le regole che ormai conosciamo tutti del mangiar sano, di cui abbiamo parlato anche a proposito dell‘ autosvezzamento, vanno applicate durante l’allattamento. Se hai ancora dubbi, contattami per il corso Allatta che ti passa o segui il corso Parti bene!

Torna su