cani-e-bambini

Cani e bambini possono vivere assieme? Questa è la domanda che si fanno tantissimi genitori, sia prima della nascita di un neonato, sia durante la sua crescita, e se sei in attesa del tuo bambino e hai già un piccolo amico a quattro zampe, o se il tuo bambino ti ha chiesto di adottare un cucciolo, forse, anche tu ti sei fatta questa domanda. Ti dico subito che non solo è una vita possibile, ma anche una routine ricca di benefici e bellezza, quindi consigliata. Se mi segui anche su Instagram, saprai che sonno mamma di tre bambine e di due pelosetti, Chloe e Cookie, ecco perché non ho dubbi al riguardo: cani e bambini insieme si gestiscono benissimo!

In questo articolo scioglierò tutti i tuoi dubbi sulla convivenza tra cani e bambini, distruggerò tutti i falsi miti che descrivono i cani solo come una fonte di batteri per il neonato e ti parlerò di tutti i benefici che si possono trarre nell’adottare un cucciolo ancora prima della nascita di un bebè.

I cani sono pericolosi per i bambini?

Inizio questo viaggio nel rapporto tra cani e bambini affrontando una delle paure più vivide dei genitori: il pericolo per il neonato. Spesso infatti, si ha paura che un cane, in compagnia di un bambino, possa sviluppare atteggiamenti aggressivi da cui il neonato non può difendersi.

Questo è vero solo in parte: di norma non si deve mai lasciare un bambino solo con un cane con cui non ha rapporti, la situazione però cambia quando il neonato si trova in compagnia del suo animale domestico. Quando si incontra un cane con cui non si sono mai avuti contatti in precedenza, infatti, non è stato ancora stabilito un rapporto di fiducia reciproca e non si conosce nulla sull’educazione dell’animale, per questo motivo il cane, al minimo contatto, potrebbe innervosirsi. Diverso è quando si trascorre del tempo con il pelosetto di famiglia che già conosce bene i genitori, e si inizia a creare sin da subito un rapporto basato sull’amore, il rispetto e la fiducia reciproca: in questo caso non c’è nulla da temere.

Ovviamente, il neonato non deve essere mai lasciato da solo con il cane perché entrambi devono avere il tempo di comprendere come interagire tra loro, e c’è quindi un momento di transizione e di preparazione, fatto semplicemente di conoscenza, osservazione, condivisione. Del resto quando arriva un neonato cambiano le routine di tutti i membri della famiglia, cani inclusi.

Il consiglio è sempre quello di:

  • rispettare le esigenze dei nostri pelosetti;
  • continuare a dar loro attenzioni;
  • ritagliare dei momenti per le passeggiate e i giochi.

Cani e bambini: 3 vantaggi del crescere insieme!

I cani sono i migliori amici dell’uomo, questo si sa da sempre, ma possono essere anche un sostegno per i più piccoli? La risposta è senza dubbio si! Crescere con un cane può aiutare i bambini sotto numerosi punti di vista: i cuccioli migliorano il sistema immunitario dei neonati, e aiutano i più piccoli a socializzare e a crescere con serenità.

Sperimentano affetto ma anche l’idea di cura e condivisione!

Crescere con i cani rafforza il sistema immunitario

Trascorrere il primo anno di vita assieme a un cane migliora la salute dei bambini: ad affermarlo è uno studio scientifico condotto da un team di pediatri Finlandesi. I medici, attraverso una ricerca condotta su un campione di 397 neonati, hanno infatti stabilito che, sin dal primo anno, vivere con un animale domestico ha un impatto positivo sul sistema immunitario dei bambini.

La comune convinzione che i cani possano essere una fonte di batteri per i neonati, quindi, non solo è stata smentita, ma è stata anche ribaltata: i bambini piccoli che vivono con i cani sono più sani, meno soggetti a otiti e assumono meno antibiotici.

Cani e bambini piccoli: assieme possono scacciare l’ansia

Far crescere il proprio bambino sano e sereno è uno degli obiettivi di ogni genitore; di sicuro, quindi, sarai felice nel sapere che adottare un cucciolo può migliorare la salute mentale dei tuoi bambini.

giocare-cane

Un articolo scientifico pubblicato sulla rivista BMC pediatria ha infatti messo alla luce la relazione tra i cani e lo sviluppo di stati di ansia nei bambini piccoli, affermando che i bambini che vivono con i cani sono più sereni e hanno meno possibilità di sviluppare disturbi legati alla salute mentale durante l’adolescenza.

Vivere con i cani, quindi, non è un beneficio solo per il fisico ma anche per la mente; crescere con un cane aiuta il bambino anche nello sviluppo della sua personalità, offrendogli un supporto costante anche nei momenti più difficili.

Vivere con un cane migliora la socialità

Quando si possiede un cane si hanno tante responsabilità: prima fra tutte il dovere di portare il cucciolo a fare una passeggiata almeno una volta al giorno. Questo momento, però, per il bambino potrebbe essere una opportunità per migliorare la sua socialità.

Passeggiare con il cane infatti rende molto più semplice scoprire nuovi luoghi e incontrare altri bambini al di fuori dei soliti contesti; queste dinamiche sociali possono aiutare il bambino a spingersi oltre la sua zona di comfort e a migliorare il linguaggio, l’empatia e la sua intelligenza emotiva.

A confermare che la convivenza tra cani e bambini piccoli migliora la socialità è stato uno studio della Kent State Università, che ha dimostrato come i bambini che hanno un rapporto solido con il loro cane riescano a fare amicizia con più facilità.

Cani e bambini: ecco il modo migliore per farli conoscere

Ormai l’avrai capito, la convivenza con i cani per il tuo bambino è una opportunità grandiosa che può aiutarlo a crescere nel migliore dei modi. Come ti ho accennato all’inizio di questo articolo da mamma di 3 bambine piccole e di due pelosetti per casa, posso affermare serenamente che avere i cani è un vantaggio, una ricchezza per i bambini stessi, e non una difficoltà. Spesso mi chiedono come faccio, ma la verità è che non potrei nemmeno immaginare la nostra routine senza i nostri amici pelosi, ormai parte integrante della famiglia!

Il rapporto e il ruolo dei genitori

I genitori hanno un ruolo fondamentale nello sviluppo del rapporto tra cani e bambini, sono loro infatti che, nelle prime fasi di vita, devono iniziare a mettere le basi della loro amicizia. All’inizio è fondamentale che il cane e il bambino inizino a conoscersi lentamente, scoprendo uno gli spazi dell’altro, e creando un rapporto di fiducia solido e testato. È sconsigliato lasciare il bambino solo con il cane, soprattutto se è un neonato o è ancora troppo piccolo per reagire, perché anche il cane ha la necessità di metabolizzare il nuovo ingresso in famiglia.

socializzare-cani

Col tempo, studiandosi a vicenda, scoprendo i loro odori, e iniziando a rispettare uno gli spazi dell’altro, i cani e i bambini costruiranno il loro rapporto, inizieranno a volersi bene e diventeranno uno il punto di riferimento dell’altro.

Vita a casa e vita fuori casa

Cani e bambini sono forse più gestibili insieme: spesso giocano tra loro, condividono momenti di svago e di coccole. Anche le uscite al parco o per una passeggiata diventano momenti di condivisione:

  • coinvolgi il bambino (se in età) nel portare un po’ il cagne al guinzaglio;
  • o nel gioco del riporto;
  • dai tempo al cane di abituarsi al nuovo arrivato e accetta qualche momento di “non ascolto” (insomma, dai tempo anche al pelosino di abituarsi ai cambiamenti).

Se hai bisogno di un supporto per capire come inserire un cane all’interno della tua famiglia, o se non sai ancora come dovrai comportarti quando, dopo il parto, neonato e cucciolo si incontreranno per la prima volta, puoi scrivermi senza impegno o scoprire il mio percorso di parent coaching.

Scroll to Top