5 cose da sapere sul parent coaching per genitori single

mamma-single-mare

Essere genitore single è un compito decisamente impegnativo, che richiede una buona dose di consapevolezza e competenze efficaci, affrontando da sole, in parte del tempo, responsabilità e necessità genitoriali. Ecco perché anche il parent coaching per genitori single può essere un valido aiuto e supporto.

Per poter crescere un figlio c’è bisogno di amore, ascolto ed energia. Tutto questo da solo però non può bastare. C’è bisogno di strumenti educativi, competenze e una rete di sostegno che accompagni il genitore.

In questo articolo ti spiego proprio in che modo il parent coaching con una prospettiva differente, può aiutare anche i genitori single, alleggerendo in un certo senso, il peso che devono affrontare.

Parent coaching per genitori single: parliamone

Perché le stelle brillano nel cielo? Come fa la pioggia a cadere?  A molte di queste domande esiste sempre una risposta frutto di secoli di studio, ricerche e sperimentazioni scientifiche. Se non conosciamo una risposta sfogliamo un libro, una rivista o ci rivolgiamo a un motore di ricerca. Un semplice click del mouse ed ecco che appare il motivo per cui il cielo è costellato di puntini luminosi.

E per crescere un figlio? O meglio per crescere un figlio quando sei un genitore single? Un click o due su un motore di ricerca non possono bastare. Serve altro, molto altro. Lo abbiamo descritto nella prefazione di questo articolo che per crescere un figlio oltre all’amore e all’ascolto, occorrono efficaci strumenti.

parent-coaching-genitori-single

Un antico proverbio popolare africano recita che “per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio” puntando l’attenzione sull’importanza per l’ essere umano di sentirsi parte di un insieme. Ma quante mamme ci sono senza un villaggio?

Il parent coach può essere quel villaggio che viene a mancare dal momento in cui si diventa genitori. Facciamo un piccolo passo indietro prima di affrontare le 5 cose che devi sapere sul parent coaching per genitori single.

Cos’è il parent coaching?

Il parent coaching è un metodo che applica strategie e tecniche a sostegno della genitorialità e della relazione tra genitore e figlio. Hai presente l’allenatore di una squadra di calcio? O pallavolo? In un rapporto tra il coach e i giocatori la comunicazione, la gestione dei conflitti sono gli elementi chiave per avere la possibilità di portarsi a casa una partita.

So cosa stai pensando: Irene ma cosa c’entra l’allenatore sportivo con il crescere un figlio? Essere genitori è una sfida molto importante nella vita di ognuno di noi in cui ogni giorno andiamo ad affrontare momenti appaganti e gioiosi ma allo stesso tempo estenuanti e travolgenti (mamma single: 9 consigli per la quotidianità).

Il parent coach, al pari di un allenatore, si occupa di accompagnare il genitore a svolgere il proprio ruolo nel rapporto con il proprio figlio.

Pochi sanno che il termine anglosassone di coach letteralmente significa conducente di carrozza, trascinatore. Con gli anni il termine di coach si è trasformato assumendo in ambito sportivo la figura di colui che fornisce un supporto tattico a una squadra o al singolo atleta.

Essere un genitore single può essere una sfida impegnativa, ma anche un’opportunità di crescita personale e familiare. Per affrontare al meglio questa situazione, a volte può essere utile il supporto di un parent coach, un professionista che accompagna i genitori nel loro percorso educativo.

Una guida il cui scopo è aiutare, condurre gli altri a raggiungere i propri traguardi rivolta a coppie genitoriali, single o genitori separati attraverso un percorso individuale ed unico

Permettendo al genitore di imparare a utilizzare in maniera efficace:

  • le proprie risorse personali interne ed esterne;
  • le proprie competenze;
  • i propri punti di forza.

5 cose che devi sapere se ti affidi a un parent coach

È bene precisare che il parent coach, in quanto figura professionale con uno specifico ruolo di accompagnamento, ascolto e accoglienza al genitore non è uno psicologo, né terapeuta e tanto meno consulente.  Inoltre, non si occupa di patologie, disturbi e malattie ma soprattutto non prescrive trattamenti farmacologici (cos’è l’abuso di professione?).

Non esprime consigli, non è una figura giudicante e non ha il compito di risolvere problemi per conto del genitore che si occupa da solo dei figli.

Il lavoro con il parent coach consiste principalmente in una serie di incontri rivolti principalmente al genitore (sia single che in coppia) senza la presenza del minore o di persone coinvolte all’interno della famiglia.

  1. – Offrire sostegno emotivo e pratico;
  2. – aiuta a  riconoscere e valorizzare le proprie risorse e competenze;
  3. – aiuta a trovare il giusto compromesso tra il tempo dedicato a se stesso e quello dedicato alla famiglia;
  4. – promuove la comunicazione efficace e positiva con i figli;
  5. – sviluppa le strategie per affrontare le sfide e le difficoltà della genitorialità single.

Ognuno di noi è unico e irripetibile

Siamo tutti uguali? Assolutamente no! Essere genitori abbiamo osservato è veramente faticoso. Ognuno di noi affronta le proprie fatiche in maniera diversa e differente.

Il parent coaching si rivolge al genitore come soggetto unico con una storia passata e un cammino da intraprendere. Questo significa che non esistono formule magiche e ricette universali per accompagnare i nostri figli nella loro crescita. Per tale motivo il parent coaching si basa su quattro fondamentali passaggi che permettono al coach di aiutare il genitore a raggiungere il proprio obiettivo migliorando il proprio stato di benessere e quello dei figli.

mamma-sola-con-bambina

Vediamo in cosa consistono:

  • Accoglienza: il coach accoglie i genitori con rispetto, empatia e non giudizio, creando un clima di fiducia e collaborazione.
  • Ascolto: il coach ascolta attentamente i bisogni, le difficoltà, le emozioni e le aspirazioni dei genitori, usando domande aperte e tecniche di riformulazione e parafrasi per facilitare la comunicazione;
  • Accompagnamento: nel processo di cambiamento, sostenendo il genitore nella definizione degli obiettivi, nella ricerca delle risorse, nella valutazione delle opzioni e nella scelta delle strategie più adatte alla situazione;
  • Azione: il coach aiuta i genitori a mettere in pratica le azioni concordate, monitorando i progressi, superando gli ostacoli o  le resistenze.

Rafforzare le proprie risorse personali e relazionali

Siamo giunti alla conclusione di questo articolo dedicato alla figura del parent coaching in un contesto rivolto al genitore single. Abbiamo osservato come il parent coach aiuti il genitore a rafforzare le proprie risorse personali e relazionali, a comunicare in modo efficace e rispettoso con i propri figlio.

Se hai bisogno di una mano per capire come gestire, affrontare e comunicare in quanto genitore single possiamo costruire insieme un percorso di parent coaching su misura o puoi seguire la pagina di Instagram dove troverai ogni giorno genitori come me e te si ritrovano per confrontarsi sul compito di crescere un figlio.

Scroll to Top